Antipulci antizecche cani e gatti , antiparassitari animali


Vai ai contenuti

Domande frequenti


Come faccio a sapere se il mio gatto / cane ha le pulci ?

Un gatto / cane infestato dalle pulci tenderà a grattarsi più del solito. Se poi è allergico alla saliva delle pulci, il suo grattarsi sarà ossessivo, sino a procurarsi delle lesioni. Per controllare se il vostro gatto / cane ha le pulci sarà necessario pettinarlo con un pettine a denti stretti facendo molta attenzione a scostare bene i peli dalla pelle, soprattutto nella zona dietro le orecchie, il collo, la pancia e il sedere.

Cosa possono provocare le pulci al mio gatto gatto / cane ?

A parte il prurito ossessivo, che nei casi di irritazione può portare a lacerazioni della pelle, il vostro gatto / cane potrebbe ingerire delle pulci e rischiare di prendersi la tenia (infatti le pulci mangiano le uova della tenia). Il modo più usuale per un animale per avere la tenia è mangiando le pulci. Infine le infestazioni da pulci possono causare l’anemia (le pulci si nutrono di sangue). Questo può essere particolarmente pericoloso per i cuccioli o per i gatti / cani adulti che sono in cattive condizioni di salute.

Come posso eliminare le pulci dal mio animale e dalla mia casa ?

Non basterà togliere le pulci dal vostro animale, sarà necessario rimuovere i parassiti in tutte le fasi del loro sviluppo - uova, larve, pupe e adulti delle pulci - da tutta la casa. Per fortuna in commercio esistono degli ottimi prodotti antiparassitari, anche a base naturale, sia per i gatti / cani che per l’ambiente nel quale vivono. Ovviamente il trattamento andrà ripetuto più di una volta e in proporzione al grado di infestazione. Se il vostro gatto / cane manifesta evidenti segni di allergia meglio consultare un veterinario.

Gatti e cani possono sviluppare allergie da pulci ?

Si, è un tipo di allergia molto comune negli animali. In animali non allergici la pulce provoca lievi irritazioni, ma in gatti o cani particolarmente sensibili il morso di una pulce (la sua saliva) provoca un intenso prurito, che porta spesso alla conseguente lacerazione del pelo e della pelle, presenza di numerose croste e ferite aperte (terreno fertile per infezioni secondarie). Le zone maggiormente colpite sono la parte sopra al sedere, il collo e la testa. Le croste, che si formano a causa dell’allergia alle pulci, sono chiamate lesioni miliari perché sembrano semi di miglio. Il miglior trattamento se si ha un gatto allergico alle pulci è basato su un controllo attento e costante del pelo dell’animale e sull’uso preventivo di antiparassitari, magari naturali.

Il mio gatto non va mai fuori casa, come mai ha le pulci ?

Un gatto che va fuori casa può diventare un ospite per le pulci sia quando si mescola ad altri animali, sia quando gira in territori frequentati da altri animali. Un gatto che non esce mai può comunque essere infestato dalle pulci, magari perché queste usano i vostri indumenti come veicolo di trasporto (si attaccano ai vostri cappotti e poi, una volta a casa saltano sul vostro animale, che ha una temperatura corporea più alta), oppure se avete anche un cane il gioco è presto fatto: lui uscirà e le porterà in casa al suo rientro.


Riproduzione di una pulce

Incisione di una pulce da Robert Hooke 1665 Micrographia, finanziato dalla Royal Society


Torna ai contenuti | Torna al menu